Milano bomba d’acqua fa salire livello fiumi di 3 metri in mezz’ora. Tombino si trasforma in geyser VIDEO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 24 Luglio 2020 13:25 | Ultimo aggiornamento: 24 Luglio 2020 13:46
tombino milano geyser

Milano bomba d’acqua fa salire livello fiumi di 3 metri in mezz’ora. Tombino si trasforma in geyser

Milano, una bomba d’acqua fa esondare i fiumi il cui livello, in mezz’ora, è salito di 3 metri. Un tombino stradale si è trasformato in geyser.

Milano, forti temporali e bombe d’acqua a partire dalle 5 di questa mattina, venerdì 24 luglio. 

I forti temporali “hanno provocato l’innalzamento repentino dei livelli del Seveso e del Lambro, saliti di tre metri in mezz’ora”. 

E’ quanto ha spiegato l’assessore alla Mobilità del Comune Marco Granelli, arrivato nella zona nord della città dove il Seveso è esondato dopo le 7.

“Dobbiamo avere la soluzione del piano vasche – ha aggiunto Granelli – dobbiamo accelerare: abbiamo aperto il cantiere, abbiamo due gare in corso, dobbiamo essere il più veloci possibile per una risposta strutturale, Milano non può attendere”. 

Esonda il Seveso

L’esondazione del Seveso ha creato problemi di circolazione nella zona Nord Est, nella zona di viale Zara, Niguarda e viale Sarca.

Strade allagate in molti parti della città.

In un punto in cui l’acqua non ha invaso la strada un’immagine incredibile:

l’acqua esce con forte pressione da un tombino che si trasforma in geyser (al minuto 5.50 del video che segue). 

L’ennesimo allagamento

Le vasche di contenimento servirebbero ad evitare gli allagamenti piuttosto comuni in città.

Questa volta, l’ennesimo allagamento è avvenuto in zona Fulvio Testi e nelle zone di Niguarda e Ca’ Granda.

Qui, il maltempo ha causato numerosi disagi ai residenti.

Dopo il nubifragio che si è abbattuto la mattina di venerdì 24 luglio sul Nord Italia, in particolare su Milano, le previsioni meteo annunciano un miglioramento nel weekend.

In queste ore di venerdì 24 luglio, come da previsioni meteo, una forte perturbazione temporalesca di origine atlantica sta attraversando il Nord da Ovest verso Est e poi scenderà anche verso il Centro, ma nel weekend torna il bel tempo.

Nel corso del fine settimana, infatti, la pressione tornerà ad aumentare in attesa dell’arrivo dell’anticiclone africano che dalla prossima settimana surriscalderà l’Italia.

Le previsioni meteo del team de ilmeteo.it avvertono che fino a stasera le regioni settentrionali, parte della Toscana, l’Umbria e le Marche saranno interessati dal passaggio di una perturbazione fortemente temporalesca che ha già provocato nubifragi a Milano. (fonti: Ansa, YouTube, Milano Today).