Milano-Meda: VIDEO incidente. Poco dopo Eugenio Fumagalli si fermerà a soccorrere e morirà investito

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 gennaio 2019 14:00 | Ultimo aggiornamento: 21 gennaio 2019 14:00
Milano Meda

Milano-Meda: VIDEO incidente. Poco dopo Eugenio Fumagalli si fermerà a soccorrere e morirà investito

MILANO – La Polizia Stradale ha arrestato un giovane sospettato di aver causato l’incidente a seguito del quale, nell’aiutare i feriti, ha trovato la morte Eugenio Fumagalli, il tassista di 47 anni travolto da altre auto che sopraggiungevano.

Come comunica la Questura di Milano, si tratta di un 26enne accusato di “fuga ed omissione di soccorso”. L’incidente era avvenuto verso le ore 03:30 del 13 gennaio scorso lungo la SP35 Milano-Meda.

D.P., queste le iniziali del 26enne, aveva già subito due volte il ritiro della patente. Ora è stato arrestato per omissione di soccorso: a precisarlo è la Polizia Stradale che lo aveva posto in stato di fermo nelle ore successive all’incidente.

Oggi è però arrivata la convalida del fermo da parte del gip di Monza ed è stato posto agli arresti domiciliari. Secondo quanto spiegato in questura a Milano, il giovane, un operaio che vive con i genitori a Lazzate (Monza e Brianza), nel 2013 e nel 2014 era stato sanzionato per guida in stato d’ebbrezza. Aveva appena riottenuto la patente nello scorso novembre. 

A facilitare il suo arresto sono state le immagini diffuse da un altro automobilista che ha ripreso tutta la scena grazie alla “dashcam” installata sul suo cruscotto. Nelle immagini si vede il tamponamento e poi la fuga.