Minneapolis, George Floyd obbedisce agli agenti e non oppone resistenza: il nuovo VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Maggio 2020 17:13 | Ultimo aggiornamento: 28 Maggio 2020 17:15
george floyd nuovo video

Minneapolis, George Floyd obbedisce agli agenti e non oppone resistenza: il nuovo VIDEO

ROMA – Un nuovo video registrato dalla telecamera a circuito chiuso di un ristorante mostra il momento dell’arresto di George Floyd da parte della polizia di Minneapolis.

Le immagini mostrano che Floyd non avrebbe resistito all’arresto come detto dagli agenti ora licenziati.

Con le mani ammanettate dietro la schiena, al 46enne viene ordinato di sedersi a terra. Floyd obbedisce e lo fa, come mostra il video.

La Polizia ha detto che Floyd avrebbe “resistito fisicamente agli ufficiali” dopo essere uscito dalla sua auto. 

Poco dopo la morte per soffocamento provocata da un poliziotto che gli ha fatto perdere il respiro con un ginocchio sul suo collo.

Minneapolis, violenze dopo la morte di George Floyd. Il sindaco: “E’ omicidio a sfondo razziale”

La morte di George Floyd è stata un omicidio a sfondo razziale. Sono le dure parole di Jacob Frey, sindaco di Minneapolis, in un’intervista alla Cbs.

Non sono un pubblico ministero – ha affermato – ma voglio essere chiaro: l’agen

Frey ha poi invitato i suoi cittadini a mettere fine alle violenze.

“Per favore Minneapolis – ha detto in un tweet – non possiamo lasciare che una tragedia generi un’altra tragedia. Chiediamo il vostro aiuto per mantenere la pace”.

Frey ha chiesto l’intervento della Guardia Nazionale alla luce degli scontri avvenuti dopo la morte di George Floyd, nel timore che possano esplodere nuovi disordini ancor più violenti.

I lsindaco non si è detto contrario alle manifestazioni, tuttavia si è detto preoccupato per la sicurezza dei suoi cittadini.

“Imploro la nostra città – ha detto – imploro la nostra comunità, imploro ognuno di noi a mantenere la calma e la pace. Onoriamo la memoria di George Floyd” (fonte: Ansa, New York Post).