Tira il secchio dei rifiuti in testa alla prof di matematica: denunciato anche chi ha fatto il video

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 novembre 2017 10:25 | Ultimo aggiornamento: 1 novembre 2017 11:07
mirandola-cestino-professoressa

Mirandola, secchio dei rifiuti lanciato in classe contro la professoressa

MIRANDOLA – Tre studenti di Mirandola, tutti minorenni, sono stati denunciati dopo che uno di loro ha tirato il cestino dei rifiuti in testa alla insegnante durante la lezione Du sono accusati di violenza a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio. Il terzo per avere ripreso con il telefonino e diffuso il video a mezzo social.

Protagonista, un ragazzo di 15 anni, di origine albanese, in attesa dello ius soli. La scena, che sembra tratta dal Gian Burrasca di Vamba, al secolo Luigi Bertelli, In una Italia più povera e meno socialista di 110 anni fa si sapeva ridere delle intemperanze dei ragazzi. Oggi tutto è materia da assistenti sociali.

Nel caso di Mirandola, il caos è montato quando uno dei genitori ha visto il filmato sul cellulare del figlio e ha ritenuto di segnalarlo alla direzione della scuola, attraverso la “chat” del Consiglio di istituto.

Nel video si vede lo studente che prende il cestino della carta e lo lancia dritto verso la professoressa di matematica colpendola al volto. Il tutto viene ripreso dal telefonino di un compagno e in poco tempo il video diventa virale dopo essere finito su Facebook.

E’ quanto accaduto lo scorso 27 ottobre nell’istituto superiore professionale Galilei di Mirandola, cittadina della provincia di Modena nota per essere stata colpita, nel 2012, da un forte terremoto.

A quanto pare, in questa scuola si ripetono episodi di questo genere. Scrive infatti Il Resto del Carlino, che sempre nella stessa classe, lunedì 30 ottobre si è verificato un altro grave episodio sempre nei confronti della professoressa di matematica che

“stavolta è stata colpita da una penna che l’ha colpita al sopracciglio sinistro.  La preside ha chiamato i carabinieri e, dopo le opportune verifiche, sono scattate le denunce nei confronti di tre studenti minorenni, di cui due di origine nordafricana, tutti residenti nella Bassa modenese”.

Lo studente che ha ripreso l’aggressione visibile a seguire nel video del Corriere, è stato denunciato per diffamazione aggravata, gli altri due per violenza a pubblico ufficiale e per interruzione di pubblico servizio. In quel momento, l’insegnante stava scrivendo una nota sul registro.