YOUTUBE Miriam Moustafa nel VIDEO di quattro mesi fa: “Aiutatemi, ho paura”

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 marzo 2018 16:51 | Ultimo aggiornamento: 19 marzo 2018 16:51
Mirian Moustafa nel video YouTube di 4 mesi fa

Miriam Moustafa nel VIDEO di quattro mesi fa: “Aiutatemi ho paura”

NOTTINGHAM – Miriam Moustafa, la ragazza di 18 anni nata a Roma da genitori egiziani e morta dopo 12 giorni di coma per le lesioni provocate da un aggressione da parte di un gruppo di baby bulle a Nottingham, in Inghilterra, quattro mesi fa aveva registrato su YouTube un video in cui chiedeva aiuto.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Nel filmato visibile in fondo all’articolo, la giovane diceva di aver bisogno di aiuto, aggiungendo che la sua vita era in pericolo. Mariam Moustafa aveva deciso di raccontare cosa le stesse accadendo. Ma ciò che angosciava la 18enne romana pestata dal branco e morta dopo un’agonia durata quasi tre settimane, non erano quelle ragazze che – come raccontato dalla madre – le avevano già rotto una gamba, ma quel problema al cuore che si portava dietro sin dalla nascita.

Nel filmato la giovane parla della sua odissea tra ospedali, delle diagnosi che le sono state fatte (con tanto di referti), sia in Italia ( a Roma è stata seguita per molto tempo dal Bambin Gesù, l’ospedale pediatrico più noto della Capitale ndr) che in Gran Bretagna. Dice di aver chiamato addirittura la polizia, la quale però non ha potuto far nulla per lei. “Al Queen Hospital mi hanno detto che mi avrebbero procurato uno specialista ma non è mai successo”, dice.

Io continuo a non sentirmi bene, ho difficoltà a respirare. I medici mi hanno detto che devo prendere assolutamente il Lasix – racconta Miriam tra i sospiri – perché altrimenti il sangue potrebbe non arrivare più al cervello: senza il Lasix rischio di morire”. “Questo non è un gioco – sottolinea la ragazza – ho bisogno del vostro aiuto. Non esco più, non sto più andando al college. Aiutatemi, ho davvero paura di morire”.