Miss Bumbum, concorrente strappa fascia a vincitrice: “Suo lato B puro silicone” VIDEO

Pubblicato il 7 novembre 2018 13:03 | Ultimo aggiornamento: 7 novembre 2018 13:03
Miss Bumbum

Miss Bumbum, concorrente strappa fascia a vincitrice: “Suo lato B puro silicone”

ROMA – Ogni anno in Brasile decine di ragazze si sfidano per ottenere la fascia di Miss Bumbum, il lato B migliore del paese sudamericano. Alla competizione partecipano ragazze ed anche trans, quindi sembrerebbe che il silicone sia ammesso. 

Una concorrente che però ha mancato la vittoria non la pensa così, a quanto pare. La ragazza è infatti salita sul podio ed ha  strappato la fascia alla prima classificata accusandola di essere rifatta.

Ellen Santana, 31 anni, che rappresentava lo stato di Roraima, ha vinto il titolo per il miglior posteriore del Paese. Ma Aline Uva, 27 anni, che non si è classificata tra le prime tre si è fiondata sulla vincitrice, strappandole la fascia: “Ero l’unica con un posteriore non artefatto chirurgicamente. Sono l’unica donna che merita davvero il titolo. Io rappresento la bellezza brasiliana naturale. Le tre donne che hanno ottenuto il maggior numero di voti sono tutte rifatte, i loro sederi sono in puro silicone, è un’ingiustizia”.

La vincitrice non ci sta a quanto accaduto ed ha dichiarato che la collega, pur avendole stappato la mia fascia “non potrà mai portarmi via il titolo. Ho lavorato più duramente e meritavo questo titolo perché il mio lato B è di gran lunga il più solido. Per essere un vincitore devi sapere come perdere, e se avessi perso lo avrei fatto con dignità, a differenza di lei. Ora voglio essere un’ispirazione per le donne di tutto il mondo. Per mostrare loro che possono realizzare tutto ciò che sognano, qualunque avversario si trovino ad affrontare”.

Il terzo posto della competizione è andato alla transessuale 27enne Paula Oliveira. Paula, fino a sei anni fa, era un uomo. Pur avendo chiesto, le altre sue concorrenti, l’esclusione dalla competizione, La Oliveira ha potuto comunque partecipare.