Monti punge gli euroscettici inglesi: ‘Integrazione non è superstato’

Pubblicato il 16 Febbraio 2012 8:59 | Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio 2012 13:23

STRASBURGO – ‘‘Solo una cultura superficiale e insulare può ingenuamente credere che integrazione significhi superstato”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Monti intervenendo al Parlamento Europeo. Una considerazione, pronunciata in inglese, che ha suscitato gli applausi dell’assemblea.

”Noi abbiamo bisogno di conciliare integrazione e democrazia. Come si fa? Credo sia possibile”, ha premesso il presidente del Consiglio che è poi passato all’inglese per replicare ad un intervento dai banchi degli euroscettici inglesi che contestava il discorso europeista del professore.