YOUTUBE My Wonderful Life, la serie tv con i malati terminali che danno l’ultimo saluto

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 febbraio 2018 5:42 | Ultimo aggiornamento: 14 febbraio 2018 2:28
My Wonderful Life, la serie tv con i malati terminali che danno l'ultimo addio

My Wonderful Life, la serie tv con i malati terminali che danno l’ultimo addio

LONDRA – Quando Karon Peters decise di registrare dei video d’addio ai suoi cari, era malata terminale. Alcuni erano conditi da umorismo ma via via sempre più strazianti e il marito Phil, sottolinea che non è vissuta abbastanza a lungo da poter concludere forse il più importante: quello in cui si rivolgeva a lui, l’uomo con cui era sposata da 25 anni e padre dei 4 figli. Karon, di Somerset, che aveva appena 52 anni quando è morta nel novembre 2015, dopo una lunga battaglia con il cancro al seno, è stata una delle persone straordinariamente coraggiose che ha accettato di prendere parte a un insolito progetto televisivo chiamato My Wonderful Life.

La serie ha coinvolto quattro persone, tutte con malattie terminali e decedute tra il 2015 e 2016. E’ stato chiesto il loro punto di vista sulla vita e sulla morte e registrare dei videomessaggi per i propri cari, da far vedere a distanza di pochi mesi dalla morte. Sono state predisposte anche una serie di sorprese per i familiari in lutto, mirate a farli ridere e non a piangere. Un appuntamento con dei cowboy? Un posto dove fare paracadutismo? La possibilità di incontrare la rockstar preferita, il primo amore adolescenziale, o una vacanza in un posto che ha rappresentato un momento speciale?

Con trovate del genere è comprensibile che alcuni spettatori possano pensare che il programma banalizzi la morte e l’impatto notevole che può suscitare nei cari rimasti in vita. In realtà, è la serie più sorprendente di necrologi, con malati terminali che danno l’ultimo addio, scrive il Daily Mail. Non è, neanche lontanamente morboso. E’ una celebrazione della vita, dell’amore e dell’amicizia seppure con i kleenex a portata di mano, aggiunge il tabloid britannico.

L’episodio di Karon, un’infermiera che chiaramente voleva morire come aveva vissuto, circondata da amici e risate, è il più interessante. Inguaribilmente ottimista, “dico sempre che sono una milionaria senza soldi”, guardando in telecamera spiega che ha accettato di partecipare al programma per mostrare ad altre persone che la morte non deve essere necessariamente triste, un tabù.

Un decesso non è mai gioioso ma il suo lo è stato: Karon ha pianificato il suo funerale come parte di questo ultimo addio, non ne voleva uno tradizionale e optato per un festeggiamento con “torta salata e dolci”, in cui gli ospiti dovevano indossare ciò che volevano, lei suggeriva il pigiama, e non vestirsi invece in nero. Ci sono momenti profondamente commoventi nel programma: Karon è visibilmente scossa quando le annunciano che il cancro è progredito.

A un anno dalla morte, due amiche e il marito hanno guardato il programma e Phil, 64 anni, dice che è molto orgoglioso di Karon, ha voluto sfidare la morte. “Il suo unico rimpianto era che non avesse potuto registrare tutti i video, ma sono felice di avere comunque tutti questi ricordi”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other