Nantes, in fiamme la cattedrale FOTO-VIDEO. Incendio è doloso: trovati tre inneschi

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 18 Luglio 2020 9:43 | Ultimo aggiornamento: 19 Luglio 2020 9:38
Nantes, in fiamme cattedrale

Nantes, in fiamme la storica cattedrale

Nantes, in fiamme la storica cattedrale. Un incendio scoppiato all’interno della storica cattedrale della città del nord-ovest della Francia, è stato domato dopo diverse ore. 

Nantes,  le fiamme scoppiate all’interno della cattedrale sono state domate dai circa centro Vigili del fuoco del dipartimento Loire-Atlantique intervenuti.

In un comunicato, i pompieri spiegano di essere stati allertati alle 07:40 aggiungendo che dopo diverse ore d’intervento “le fiamme sono circoscritte”  prima di essere domate del tutto.

I Vigili del Fuoco hanno detto che in fumo è andato l’organo della chiesa spiegando che lo scenario non è minimamente paragonabile a quanto accaduto alla cattedrale di Notre-Dame a Parigi l’anno scorso. 

Nantes, aperta inchiesta per incendio doloso

L’incidente potrebbe essere doloso. Sono stati trovati ben tre inneschi e per questo è stata aperta un’inchiesta per iincendio doloso.

Ad annunciarlo la Procura della Repubblica di Nantes. Il procuratore Pierre Sennes parla di tre inneschi trovati in tre punti diversi all’interno della cattedrale: uno accanto al grande organo, gli altri due ai lati della navata.

Macron: “Pieno sostegno ai vigili”. Castex: “Voglio capire cos’è successo”

“Dopo Notre-Dame, la cattedrale di Saint-Pierre-et-Saint-Paul, nel cuore de Nantes, è in fiamme”.

“Sosteniamo i nostri vigili del fuoco che si assumono tutti i rischi per salvare questo gioiello gotico della Città dei Duchi (di Bretagna)”. A scriverlo su Twitter è il presidente francese Emmanuel Macron.

Il premier Jean Castex ha invece annunciato di volersi recare a Nantes per seguire da vicino le operazioni di spegnimento del rogo alla cattedrale.

 Il premier sarà accompagnato dai ministri dell’Interno, Gérald Darmanin, e della cultura, Roselyne Bachelot.

Voglio sapere cosa è successo, mostrerò prima la mia solidarietà con i cittadini di Nantes”, ha dichiarato il capo del governo a diversi giornalisti. 

Non è la prima volta che la cattedrale che si trova nel cuore di Nantes viene colpita da un incendio.

Il tetto della cattedrale gotica di San Pietro e San Paolo costruita tra il XV e il XIX secolo, Il 28 gennaio 1972  il fu devastato dalle fiamme, scoppiate a seguito di lavori.

Per riaprirla al culto furono necessari oltre 13 anni, fino al maggio 1985. 

Nel 2015, sempre a Nantes, un altro edificio cattolico è stato colpito da un gravissimo incendio che distrusse i tre quarti del tetto della basilica di Saint Donatien et Sain Rogatien, del XIX secolo.

Francia, ad aprile 2019 in fiamme la cattedrale di Notre-Dame

Quanto accaduto a Nantes ricorda l’incendio di  aprile 2019 alla cattedrale di Notre-Dame di Parigi.

Le fiamme, in quel caso fecero crollare la parte superiore della guglia ed anche il tetto.

L’incendio era iniziato nel sottotetto. In fiamme andò anche una delle due torri quadrangolari. 

I pompieri lavorarono con pompe e autogru riuscendo a domare il rogo solo dopo diverse ore.

L’incendio era scoppiato sull’impalcatura che serve per gli importanti lavori di restauro destinati a durare fino al 2022 (fonte: Ansa,Agi, YouTube).