Napoli, furto di motorino con pistola puntata alla tempia durante i festeggiamenti per la Coppa Italia VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Giugno 2020 13:52 | Ultimo aggiornamento: 18 Giugno 2020 13:52
moirino rubato a napoli

Napoli, furto di motorino con pistola puntata alla tempia durante i festeggiamenti per la Coppa Italia

ROMA – Durante i festeggiamenti per la vittoria del Napoli in Coppa Italia, due giovani sono stati fermati e derubati del motorino.

Uno dei rapinatori punta la pistola alla tempia ad uno dei due che stavano sullo scooter.

Come si vede nelle immagini, sono in tre ad aggredire i due giovani in motorino.

Uno punta la pistola alla testa del ragazzo con la maglietta bianca.

Poi i tre malviventi si dileguano a bordo del motorino.

Una notte di festa che ha lasciato strascichi di violenza nella notte. 

Napoli: tifosi assembrati in strada festeggiano la Coppa Italia

 Il Napoli vince la Coppa Italia e centinaia di persone festeggiano abbracciatiaccalcati per strada.

Anzi, assembrati si usa dire in questi tempi di Covid. Già, e le misure anticovid? Le distanze, le mascherine, il droplet e i loro congiunti servono solo quando parliamo con un amico o facciamo la spesa?

 

Va bene la voglia di calcio, va bene la voglia di festeggiare: è normale lasciarsi andare in tempi normali, figuriamoci dopo mesi di reclusione forzata, mesi di paure e nuove fobie.

Tutti abbiamo fatto sacrifici, tutti abbiamo rinunciato a porzioni di libertà individuale. Ma l’obiettivo era “alto”: un sacrificio individuale per il bene collettivo.

E ora? E’ vero, i contagi sono diminuiti. Qualcuno parla (forse a ragione) di virus depotenziato.

Eppure, non può che sorgere spontanea la domanda: era necessario tutto questo per una Coppa Italia? (fonte: Corriere della Sera, YouTube).