Napoli, si lancia sull’auto in corsa: gli amici lo riprendono e ridono VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Settembre 2020 14:01 | Ultimo aggiornamento: 16 Settembre 2020 14:24
napoli, lancio sull'auto in corsa

Napoli, si lancia sull’auto in corsa: gli amici lo riprendono e ridono

Napoli, comincia a correre mentre gli amici lo riprendono. Poi comincia a correre e sale su un’auto in transito. Il video del salto dell’automobile in corsa finisce poi su Tik Tok.

Il lancio sull’ auto in corsa. E’ questo il nuovo gioco social? A Napoli alcuni ragazzi riprendono un loro amico e cammina. Ad un certo punto il giovane comincia a correre e si lancia su un’auto in corsa.

Poco dopo scende lanciandosi. Il povero automobilista alla guda della Fiat Punto grigia coinvolta in questo gioco alquanto pericoloso è ovviamente all’ingaro di tutto dato che sta passando, suo malgrado, a Napoli su via Reggia di Portici, prosecuzione di via Nuova Marina, all’altezza della rotonda di via Sant’Erasmo.

Napoli, lancio su auto in corsa. E gli amici riprendono la scena col cellulare

Gli amici del giovane che si lancia sull’auto assistono alla scensa e riprendono col cellulare l’amico che si prepara.

Il video è stato pubblicato sulla piattaforma Tik Tok, ed è stato girato nei giorni scorsi.

Il ragazzo sembra molto giovane, probabilmente minorenne: è insieme ad alcuni amici che lo riprendono nella sua “bravata”. Si lancia sulla Punto, mentre dagli “spettatori” parte una risata.

Lui resta sul cofano per un po’. L’auto si ferma dopo una ventina di metri e il ragazzo scende velocemente e scappa di corsa mentre gli altri continuano a riprenderlo e a ridere.

Alla Polizia Municipale e ai Carabinieri non risultano altri episodi di questo genere, scrive FanPage che riprende il video pubblicato su Tik Tok.

Il video finisce su YouTube. A pubblicarlo è Tele Club Italia Ch98 che scrive in sovraimpressione: “E poi le mamme piangono”.

La denuncia di Francesco Emilio Borrelli: “Basta video sui social di questo tipo”

Francesco Emilio Borrelli, il consigliere dei Verdi da sempre in prima linea nella lotta al degrado a Napoli e provincia, ha ricevuto la segnalazione del video.

Insieme al  conduttore radiofonico Gianni Simioli, Borrelli ha denunciato: “I social in questo senso diventano uno strumento potente e pericoloso permettendo che certi fenomeni possano estendersi in maniera tanto veloce e così ampiamente”.

“Ecco perché occorre dare vita ad una sorta di rieducazione da social, i giovani, e purtroppo non solo loro, devono comprendere bene il corretto utilizzo della rete e dei suoi strumenti.”

“A questa rieducazione social va abbinato un lavoro, svolto con la collaborazione di genitori, insegnati, assistenti sociali ed istituzioni, affinché i giovani possano comprendere il rispetto delle regole ed il senso civico”.

“Le imprese folli postate sui social vano denunciate perché altrimenti il fenomeno emulativo non cesserà mai. Anche in questo caso abbiamo inviato il filmato in questione alle forze dell’ordine” (fonte: FanPage, YouTube, Tik Tok).