Nepal, alpinista precipita per 70 metri: gira video e scatta un selfie

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 Maggio 2014 10:07 | Ultimo aggiornamento: 23 Maggio 2014 10:09

Schermata 2014-05-23 a 10.04.57ROMA – Quando un alpinista cade in un crepaccio profondo 70 metri di solito non ne esce vivo. E’ andata bene invece a un professore americano di 44 anni, John All, salvato dai soccorsi mentre effettuava una scalata in Nepal.

Ma l’avventura di John è unica anche per un altro motivo: mentre si trovava tra due pareti di ghiaccio, a 70 metri dalla superficie, questo professore della Western Kentucky University ha scattato qualche selfie e girato un video che ha poi messo su Facebook. Nelle immagini lo si vede sanguinante dopo la caduta, col fiatone, mentre documenta la situazione in cui si trova. Ha qualche costola rotta, il braccio fratturato e sangue sul viso. Fortunatamente è stato avvistato e recuperato dai soccorsi poco dopo.