Malata terminale di cancro, il tribunale di New York autorizza la sua morte

Pubblicato il 5 ottobre 2012 19:18 | Ultimo aggiornamento: 5 ottobre 2012 20:49

NEW YORK – Grace Sung Eun Lee potrà morire. La corte d’appello di New York ha dato il consenso. La giovane malata terminale di cancro al cervello e paralizzata in un letto d’ospedale potrà ottenere che i medici stacchino la spina delle macchine che la tengono in vita. Contro il parere dei genitori.

Il reverendo Manho Lee e la moglie Jin-ah Lee si sono battuti in tutte le sedi per impedire che la figlia potesse avere il consenso a morire. I genitori, devoti cristiani, sono convinti che, morendo così, la ragazza finirebbe all’inferno.

Ma quel consenso è arrivato. E Grace, che ha 28 anni è completamente paralizzata, potrà almeno vedere realizzata la sua volontà.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other