Nicola Impeduglia arrestato per truffa. Prometteva assunzioni a Regione Piemonte

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Marzo 2015 12:00 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2015 12:00
Nicola Impeduglia arrestato per truffa. Prometteva assunzioni a Regione Piemonte

Nicola Impeduglia arrestato per truffa. Prometteva assunzioni a Regione Piemonte

TORINO – Prometteva un lavoro in cambio di soldi, 530 euro, per l’esattezza. Diceva che servivano a pagare i bolli per l’assunzione. Ovviamente era tutto falso. Alla fine l’uomo, Nicola Impeduglia, che si spacciava per l’amico di un funzionario della Regione Piemonte, è stato arrestato per truffa. Aveva fatto credere a due disoccupati torinesi di 27 e 37 anni che avrebbe potuto “raccomandarli” e farli assumere a tempo indeterminato proprio in Regione.

Impeduglia, torinese di 50 anni, adescava le sue vittime al bar e poi faceva loro delle false promesse, parlando loro di amicizie “molto importanti”. L’inchiesta è partita dopo che i due disoccupati si sono rivolti ai militari raccontando di aver conosciuto l’uomo in un bar. Hanno detto di aver pagato 530 euro a testa per le “questioni burocratiche”, per “oliare gli ingranaggi” e farli entrare nel giro delle assunzioni.

Impeduglia era già stato arrestato per truffa, millantato credito e sostituzione di persona nel 2012. In quel caso si era spacciato per ispettore e aveva promesso un posto di polizia ad un disoccupato.