Le notizie della settimana: Luca Sacchi, 39 migranti trovati morti in Inghilterra, la gaffe di Trump

Giuseppe Avico
Pubblicato il 28 Ottobre 2019 7:17 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2019 5:08
Le notizie della settimana: Luca Sacchi, 39 migranti trovati morti in Inghilterra, la gaffe di Trump

Le notizie della settimana: Luca Sacchi, 39 migranti trovati morti in Inghilterra, la gaffe di Trump

ROMA – Roma, 23 ottobre 2019. Al quartiere Appio Latino un ragazzo di 24 anni, Luca Sacchi, è stato ucciso con un colpo alla testa. Sacchi aveva reagito al tentativo di rapina da parte di due giovani nei confronti della fidanzata, Anastasiya Kylemnyk. Uno dei due aggressori aveva tentato di rubare lo zaino alla ragazza colpendola con una mazza da baseball. Da lì la reazione di Sacchi e l’omicidio. Una tragedia che si è consumata tra le vie di Roma e che non sembra lasciare troppi dubbi, almeno all’inizio. Perché la vicenda, al contrario, si è tinta di giallo. Nello zaino di Anastasiya, baby-sitter ucraina in Italia dal 2003, c’erano duemila euro in mazzette da 20 e 50. Secondo gli inquirenti, dietro le fattezze di una rapina, c’è dell’altro, ossia la presunta compravendita di droga da parte della coppia. E’ emerso dal cellulare della ragazza che Anastasiya, così come luca, abbia avuto un contatto con Valerio Del Grosso, ovvero il ragazzo che, secondo la ricostruzione, ha sparato a Luca Sacchi. L’altro è Paolo Pirino. Entrambi sono in arresto. Ma la vicenda, al momento, sembra ruotare attorno alla giovane ragazza e alla sua versione. Lei ha negato che la droga c’entrasse con i fatti di mercoledì sera, ma verrà nuovamente interrogata dalla polizia. Sono molti i dettagli che compongono il mosaico drammatico di quella sera, un giallo che al momento sembra lontano dal suo epilogo. Questo è uno dei flash del notiziario video settimanale di Giuseppe Avico. Tre minuti di informazione di ogni genere raccontata e con didascalie.

Nel video si parla poi della tragedia che ha coinvolto 39 migranti, di origini cinesi e vietnamite, trovati morti nella cella frigo di un tir nel Regno Unito, nella contea dell’Essex. L’autista del camion, un 25enne nordirlandese, è stato incriminato per omicidio colposo e dovrà rispondere anche di traffico di esseri umani e di immigrazione illegale. Altre quattro persone sono state arrestate con le medesime accuse. Mentre l’identificazione dei 39 migranti prosegue, si cerca ancora di capire da dove sia partito il camion, presumibilmente dalla Bulgaria, per poi passare per il Belgio e infine arrivare in Inghilterra. Proseguono le indagini degli inquirenti per ricostruire la vicenda. Un caso, questo, che ricorda quello avvenuto nel 2000, quando 58 corpi sono stati ritrovati in un container a Dover, in Inghilterra. Anche in quel caso tutti cinesi e anche in quel caso il container era passato dal Belgio.

Il video prosegue con la polemica social che ha coinvolto Chiara Ferragni e il rapper Fedez. Una bufera social. In questo si è trasformata la festa di compleanno che Chiara Ferragni ha organizzato per i 29 anni di Fedez. Il tutto, neanche a dirlo, immortalato e pubblicato su Instagram. Il luogo dell’evento è stato quello del Supermarket di City Life a Milano. Ma perché la polemica? In molti sui social sono rimasti indignati per lo spreco di cibo.

Poi ancora nel video si parla della sentenza della Corte di Cassazione: estrarre una mano morta approfittando della folla per appoggiarla sul fondoschiena di una donna è reato. Infine nel video si parla della gaffe geografica di Donald Trump: “Costruiremo un muro in… Colorado”. Per proteggersi da cosa? Dagli abitanti dell’Oklahoma?