Nuova Zelanda, l’attentato alle moschee trasmesso dai killer in diretta Facebook VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 marzo 2019 9:55 | Ultimo aggiornamento: 15 marzo 2019 9:55
nuova zelanda attentato

Nuova Zelanda, l’attentato alle moschee trasmesso dai killer in diretta Facebook

ROMA – Strage in due moschee di Christchurch, in Nuova Zelanda, durante le preghiere del venerdì. Sono 40 i morti della strage delle moschee e gli attacchi erano “ben organizzati”. Lo ha detto la premier della Nuova Zelanda Jacinda Ardern. Quattro persone sono state tratte in arresto, tre uomini e una donna. Nei pressi delle moschee sono state trovate anche due autobombe inesplose: gli ordigni sono stati disinnescati.

Una di queste persone, un australiano di 28 anni, ha rivendicato la responsabilità degli attacchi con un manifesto anti-immigrati di 87 pagine. Secondo quanto riferito dal premier australiano Scott Morrison, quest’uomo è “terrorista di estrema destra”.

Uno dei terroristi ha pubblicato sui social un video in diretta della sparatoria.

Prima del blitz, uno dei terroristi aveva pubblicato sui social le foto di alcuni caricatori di armi automatiche: su questi erano riportati i nomi di alcuni terroristi, tra cui quello dell’italiano Luca Traini, che nel febbraio 2018 aveva sparato contro alcuni stranieri a Macerata.

“Un atto di violenza senza precedenti”, ha commentato la prima ministra neozelandese, Jacinta Arden, parlando alla nazione. “Questo è uno dei giorni più bui della Nuova Zelanda”. (Fonte: Ansa)