Orlando da Santoro: “Rispetto condannati come Mandela e Gesù, Lombardo vada via”

Pubblicato il 25 Maggio 2012 0:20 | Ultimo aggiornamento: 25 Maggio 2012 0:54

ROMA – “Rivendico il mio diritto politico, nella provocazione, di dare un giudizio positivo di un condannato rispetto al lavoro dei magistrati. C’è una persona che si è fatta molti anni di carcere ed è un riferimento politico: Nelson Mandela”. Così Leoluca Orlando, neo sindaco di Palermo, interviene a Servizio Pubblico, la trasmissione di Michele Santoro. Oltre a Mandela, Orlando tira in ballo Gandhi e Gesù Cristo, entrambi condannati. Chi dovrebbe dimettersi, anche se non condannato, per Orlando è Raffaele Lombardo, perché: “Non si può mangiare una pizza con un mafioso, nemmeno se si parla di Bach e Mozart e non si sta commettendo un reato”.