Oscar censurano spot su igiene intima delle neomamme dopo il parto: “Troppo esplicito” VIDEO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 12 Febbraio 2020 11:19 | Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio 2020 11:23
Oscar spot frida mom

Oscar censurano spot su igiene intima delle neomamme dopo il parto

ROMA – Uno spot realizzato da Frida Mom, brand che produce prodotti post-partum è stato censurato la notte degli Oscar perché giudicato “troppo esplicito”. La decisione è stata presa dall’Academy Awards e dalla Abc ed ha sollevato diverse critiche. Lo spot su YouTube, forse anche per reazione alla censura, è diventato virale.

Nello spot si vede una neomamma che si alza dal letto alle 3 di notte e che si trascina verso il bagno. Mentre in sottofondo si sente il pianto del bambino viene inquadrato il corpo della donna segnato dalla gravidanza. La neomamma  in bagno compie delle operazione che hanno a che fare con l’igiene intima che dopo il parto è molto complicata e disagevole.

Pur essendo la maternità un aspetto della vita del tutto naturale, a Frida Mom è stato vietato di trasmettere lo spot durante la notte degli Oscar, perché giudicato “troppo esplicito”. Il video su YouTube è però diventato virale raccogliendo in una settimana più di due milioni di visualizzazioni e più di mille commenti. 

“A quattro mesi dal parto guardo lo spot e piango. Non vedo nulla di sbagliato, è tutto reale” scrive una donna. “Dovrebbe essere mandato in onda per offrire alle persone una visione realistica di cosa aspettarsi”, scrive un altro utente. “Anche mia moglie ha fatto quello che si vede qui. Ha dato alla luce tutti e 3 i nostri figli e dopo il parto della nostra prima figlia è stata in bagno a fare esattamente quello che sta facendo questa donna. Entrai e le raccontai una barzelletta e lei rise, anche se stava soffrendo molto”.

C’è chi ironizza: “Avrebbe dovuto vincere l’Oscar per il miglior cortometraggio (Live Action)”. Un altro utente spiega che uno spot come questo è pedagogico: “La nudità non è vedere una donna in mutande. Dobbiamo smettere di far credere che la gravidanza e il parto sia tutto rosa e fiori. Non c’è da stupirsi che così tante donne abbiano la depressione postpartum. Le giovani madri avrebbero bisogno di più spot come questo”. 

Fonte: YouTube, Repubblica