Padre e figlio arrestati dalla polizia: come rubavano le borse fuori dai supermercati VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Novembre 2020 14:50 | Ultimo aggiornamento: 6 Novembre 2020 14:50
Padre e figlio rubavano borse fuori supermercati

Padre e figlio arrestati dalla polizia: come rubavano le borse fuori dai supermercati

Arrestati dalla polizia per una serie di furti nei centri commerciali nelle province di Cuneo e Torino: rubavano le borse alle clienti.

Due uomini, padre e figlio, 46 e 22 anni, pregiudicati e di origine Sinti, sono stati arrestati dalla Polizia perché rubavano borse alle clienti fuori dai supermercati.

Tra settembre e ottobre avevano messo a segno furti nei parcheggi di aree commerciali sia nel cuneese sia nel torinese.

Rubavano fuori dai supermercati, il modus operandi

Il modus operandi era lo stesso di altri colpi precedenti per i quali, lo scorso anno, il 46enne era già stato arrestato e per i quali aveva scontato un anno di carcere.

Prendevano di mira clienti donne e le derubavano della borsa, sia spaccando i vetri delle vetture in sosta, sia aprendo la portiera mentre le malcapitate posavano la spesa o il carrello.

A Cherasco, ad una donna che aveva appena posato la spesa in auto, i due avevano rubato la borsa, per un bottino di 2.500 euro.

Altri colpi a Boves, Margarita, Ceva, Moncalieri e Rivoli perché i due agivano anche in trasferta.

Durante l’ultimo colpo, commesso a Ceva ad inizio ottobre, ai due malviventi non è andata bene.

Nel parcheggio infatti c’era anche un operatore della polizia stradale di Cuneo fuori servizio.

E così è scattato un inseguimento della Polizia stradale, che ha fermato e arrestato i due al casello di Carrù.

Il padre è in carcere mentre il figlio è agli arresti domiciliari. (fonte REPUBBLICA)