Palermo, olio di semi scontato: nel supermercato scoppia la rissa VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 novembre 2018 14:04 | Ultimo aggiornamento: 21 novembre 2018 14:04
Olio di semi palermo

Palermo, olio di semi scontato

PALERMO – Nel supermercato Lidl di Palermo per poco non scoppia una vera e propria rissa. La direzione del supermercato ha deciso di mettere in promozione l‘olio di semi, offrendo due bottiglie scontate del 50%.

Come mostra un video postato su Facebook e girato da una persona che si trova a poca distanza dallo scaffale, la gente ammassata per accaparrarsi più bottiglie possibili, comincia ad urlare e a rivolgersi delle offese. Ad un certo partono anche gli spintoni: in primo piano nel filmato, si vede addirittura un cliente che ruba l’olio di semi dal carrello di un altro. Quest’ultimo però se ne accorge e i due cominciano a litigare. 

Non si comprende a cosa serva tutto questo olio di semi. Il video finisce con qualcuno che urla “figli di p…”. 

 Olio girasole e di mais, secondo quanto spiegato da un esperto inglese, non dovrebbe essere usato per friggere dato che causerebbe il cancro per via degli elementi tossici fino a duecento volte più dei limiti indicati dall’Oms.  

Secondo quanto riporta Robert Mendick, l’estensore dell’articolo uscito per il Telegraph nel 2016, il livello di pericolosità di olio di semi di girasole e di semi di mais è stato sostanzialmente ignorato e quindi sottovalutato. Secondo l’Università De Montfort di Leicester, in particolare, gli oli di semi di girasole o mais, comunemente usati per la frittura, proprio una volta usati per friggere conterrebbero aldeidi tossici per quantità cento o duecento volte superiori rispetto ai limiti posti dall’Organizzazione mondiale della Sanità.