“Nonno” Papa twitta sì… Sante dita, ma non son da iPad

Pubblicato il 12 Dicembre 2012 16:59 | Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2012 18:29
"Nonno" Papa twitta sì, ma le dita non son da iPad

“Nonno” Papa twitta sì, ma le dita non son da iPad

CITTA’ DEL VATICANO – Un qualsiasi bambino di due anni è perfettamente in grado di manovrare un iPad. Sfogliare, trascinare, ingrandire, rimpicciolire. Un nonno molto meno, e anche il Papa non è da meno.

Questo video del Telegraph mostra il momento, storico per certi versi, in cui il pontefice invia il suo primo tweet su Twitter, naturalmente via iPad. In quattro, intorno a lui, assistono al momento ma spiegano anche come manovrare il tablet con cui il papa dimostra di avere scarsa dimestichezza come d’altronde chiunque non sia un nativo digitale. Insomma, il papa non ha il “dito iPad”.  Alla fine uno dei cardinali-consiglieri spiega come arrivare al tasto “send”: tweet inviato e pubblicato.

Cosa ha scritto il papa? Un messaggio in inglese: “Dear friends, I am pleased to get in touch with you through Twitter. Thank you for your generous response. I bless all of you from my heart.” Tradotto: “Cari amici, sono lieto di entrare in contatto con voi attraverso Twitter. Grazie per la vostra generosa risposta. Benedico tutti voi dal profondo del cuore”.

Il papa, che su Twitter è Benedict XVI con una foto-profilo benedicente, è forse il primo utente che appena sbarcato su Twitter ha già totalizzato 1 milione di follower in pochi giorni, un record che nemmeno Lady Gaga potrebbe vantare.

La data del primo tweet potrebbe non essere causale: il 12 dicembre 1931 papa Pio XI pronunciò il suo primo discorso radiofonico dalla Radio Vaticana.