Parigi, la fuga prima del lockdown. Code infinite per scappare dalla città VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Ottobre 2020 11:05 | Ultimo aggiornamento: 30 Ottobre 2020 11:05
Parigi, la fuga prima del lockdown. Code infinite per scappare dalla città VIDEO

Parigi, la fuga prima del lockdown. Code infinite per scappare dalla città VIDEO

Traffico quasi surreale e code interminabili per scappare da Parigi, tutti in fuga prima che scattasse il lockdown.

Giovedì sera prima dell’inizio del lockdown in Francia, partito a mezzanotte, file di auto hanno riempito le strade di Parigi. Molti cittadini hanno cercato di raggiungere le seconde case o abitazioni più ampie dove trascorrere il periodo di quarantena. Un fenomeno che si era già visto durante la prima ondata.

Durante il secondo lockdown in Francia infatti non si potrà andare oltre 1 km da casa e gli spostamenti saranno limitati a un’ora. Gli spostamenti sono consentiti per portare i figli a scuola (tutte le scuole resteranno infatti aperte), per l’attività fisica o per passeggiate con gli animali domestici.

Per quanto riguarda lo sport all’aperto, sono consentite solo le pratiche individuali come il jogging, mentre le palestre resteranno chiuse. Non sarà possibile fare visita ad amici o parenti, né gli assembramenti, ma resteranno aperti parchi, giardini e spiagge. Per gli spostamenti sarà necessario esibire un’autocertificazione.

Il primo giorno del nuovo lockdown

Venerdì mattina quindi poca gente in strada, pochissime auto, ma la Parigi del primo giorno del nuovo lockdown è più animata di quando, lo scorso 17 marzo, sprofondò nel silenzio assoluto della prima chiusura generale anti-Covid. 

Ad ogni modo giovedì pomeriggio e in prima serata, file di auto per 700 chilometri circondavano la capitale, fra parigini che lasciavano la capitale per trascorrere il mese di lockdown nelle case di campagna e altri che rientravano dopo le vacanze. Fino a tutto il weekend, il premier Jean Castex ha annunciato “tolleranza” per gli spostamenti fra le regioni proprio per consentire il rientro. Da lunedì, sarà vietato spostarsi all’interno del paese. (Fonti Ansa e YouTube).