Parigi: mente strage il belga Abdelhamid Abaoud. VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Novembre 2015 11:38 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2015 11:43
Parigi: mente strage il belga Abdelhamid Abaoud. VIDEO

Abdelhamid Abaoud, la mente della strage di Parigi

PARIGI – Il belga di origini marocchine Abdelhamid Abaoud (nome di battaglia Abu Omar al-Baljiki) è considerato il cervello degli attentati a Parigi, è cresciuto insieme con uno degli attentatori che si è fatto esplodere in Boulevard Voltaire (Brahim Abdeslam), provenivano entrambi da Molenbeek, il quartiere periferico di Bruxelles vero centro logistico e del reclutamento Isis in Europa.

Secondo i media belgi era in contatto venerdì con gli attentatori. Si troverebbe in Siria che è riuscito a raggiungere all’inizio dell’anno subito dopo lo smantellamento da parte della polizia belga delle cellula Isis di Verviers. Dal sedicente Stato Islamico aveva offerto plateali e macabre prove del suo ricongiungimento con l’Isis attraverso un video in cui si mostra sorridente e spavaldo, armato fino ai denti, mentre trascina cadaveri di prigionieri mutilati e agganciati alla sua macchina (le immagini allegate nel video riferite a questo episodio sono particolarmente choccanti).

Con lui (lo si vede anche nel video)  c’è anche il fratellino, quel Younés rapito e portato in Siria a 13 anni e omaggiato sui canali della propaganda islamista radicale del titolo di più giovane combattente jihadista. Il padre Omar si è costituito parte civile nei confronti del primogenito che, in contumacia, è stato condannato a 20 anni di galera nell’ambito delle inchieste sui reclutatori in Belgio dei combattenti in Siria.