YOUTUBE Passeggero scatena rissa a bordo: l’aereo torna indietro, per lui finisce male

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 gennaio 2019 18:13 | Ultimo aggiornamento: 22 gennaio 2019 18:13
Passeggero scatena rissa a bordo: l'aereo torna indietro, per lui finisce male

Passeggero scatena rissa a bordo: l’aereo torna indietro, per lui finisce male

SINGAPORE – L’aereo della compagnia Coost in viaggio da Singapore alla città di Gold Coast  in Australia, è stato costretto a tornare indietro dopo circa due ore di viaggio.

Il velivolo è stato costretto a seguire una procedura d’emergenza pur non avendo nessun guasto: in cabina era scoppiata una rissa tra due passeggeri, che col passare del tempo ha coinvolto il personale di bordo ed altri passeggeri.

L’uomo che ha iniziato la lite era “apparentemente ubriaco” ed è stato bloccato e legato a terra con nastro adesivo e cinture. Una volta a terra è stato consegnato alle forze dell’ordine, hanno scritto i media locali. 

Non è la prima volta che un passeggero viene bloccato in questo modo. Qualche giorno fa, un passeggero che ha iniziato a dare in escandescenze su un volo appena partito da Bangkok e diretto in Russia è stato bloccato e incaprettato dagli altri passeggeri.

Protagonista, in questo caso è stato un ragazzo di 26 anni che ha scatenato il panico a bordo, dando calci e spinto agli altri passeggeri e scatenando una rissa. L’uomo era completamente fuori controllo. L’episodio è avvenuto poco dopo il decollo e la situazione era così esagitata che il pilota era pronto a richiedere un atterraggio di emergenza per consegnare il 26enne alla polizia in Cina o in Mongolia. In questo caso però non è stata necessaria alcuna procedurra di emergenza: i  passeggeri hanno coalizzato e sono riusciti a bloccarlo e a legargli mani e piedi, tenendolo a bada per 4 ore fino all’arrivo a destinazione.