Perché la cometa Ison è stata distrutta dal Sole? Giovanni Caprara sul Corriere

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Novembre 2013 13:58 | Ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2013 13:58
Perché la cometa Ison è stata distrutta dai raggi del Sole?

Perché la cometa Ison è stata distrutta dai raggi del Sole?

ROMA – Perché la cometa Ison è stata distrutta dai raggi del Sole? Ecco la spiegazione di Giovanni Caprara del Corriere della Sera:

Una grande delusione. Ison doveva essere la «cometa del secolo» ma il Sole l’ha uccisa facendo svanire il sogno di inseguirla nelle ore della sera verso il Natale. Il calore e la forza dell’astro hanno stritolato l’esile nucleo di polveri e ghiaccio lasciando qualche frammento e una scia di gas. Il suo nucleo di appena due chilometri di diametro si è sciolto mentre la temperatura saliva a duemila gradi centigradi nella sua corsa intorno al Sole sfiorandolo da appena 1,2 milioni di chilometri nella serata di giovedì. Troppo vicino per resistere alla vampata di fuoco e alla morsa della gravitazione.
Per Ison si erano mobilitati osservatori terrestri e una flotta di veicoli spaziali. E nelle ultime ore i satelliti Soho dell’Esa europea, Solar Dynamics Observatory e due Stereo della Nasa hanno scrutato lo spazio intorno al Sole cogliendo solo una debole traccia di gas e forse un frammento. Troppo poco per essere visibile se non con strumenti adeguati. «Sembra proprio scomparsa completamente — afferma con amarezza Dean Pesnell, project scientist del satellite Solar Dynamics Observatory della Nasa —. Vediamo polveri lungo la traiettoria della cometa che sono sopravvissute all’intensa vaporizzazione, ma niente altro». Se tutti siamo delusi per la mancata emozione che il passaggio della cometa ci avrebbe regalato ancor di più lo sono gli astronomi che speravano, studiandola, di cogliere qualche indizio prezioso sulle nostre origini di cui Ison era un relitto ghiacciato rimasto intatto da quattro miliardi e mezzo di anni. Ma altre comete arriveranno.