Pete Townshend manda a “quel paese” la figlia di 7 anni di un fan, poi chiede scusa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Marzo 2013 15:16 | Ultimo aggiornamento: 6 Marzo 2013 15:20
PeteTownshend sul palco di Toronto

PeteTownshend sul palco di Toronto

TORONTO (CANADA) – Pete Townshend, durante un recente concerto a Toronto in Canada ha mandato a “quel paese” una ragazzina di 7 anni  e suo padre. Successivamente, il chitarrista degli Who ha chiesto scusa per il gesto compiuto attraverso una lettera.

I due avevano chiesto a Pete Townshend, 67 anni, di “rompere la chitarra sul palco”, una vecchia “pratica” che gli Who facevano spesso sul palco a cavallo tra i 60 e i  70.

Come racconta il “Toronto Sun”, la piccola era sulle spalle del padre ed aveva in mano un cartello con su scritto “rompi la chitarra, Pete”. Il chitarrista inglese, dopo aver visto il cartello, ha detto: “Vai via con quel scartello per favore….Non portate i vostri bambini … Voglio dire due parole ma non posso perché hai tuo figlio con te” . Il chitarrista, sul palco con giacca bianca e fazzoletto rosso, ha poi sillabato la parole “F *** off” indirizzandole al padre della bambina.

L’uomo, un insegnante di sostegno, si è offeso per quanto accaduto ed ha lasciato subito il concerto. Al quotidiani canadesi ha raccontato di aver  speso l’equivalente di una settimana di stipendio per partecipare al concerto ed ha raccontato che a sua figlia piace molto la musica di Pete Townshend aggiungendo: ‘Nessuno parla a mia figlia di sette anni in questo modo”.

Il chitarrista inglese, dal canto suo, ha pubblicato una lettera indirizzata al suo ex fan in cui ha chiesto scusa per il gesto: “Sul palco non ero arrabbiato, ero solo in ‘modalità’ rock-star. Scusami tu e tua figlia”.