Piero Angela: “Mia moglie ha sacrificato la carriera per me. Senza di lei non avrei fatto nulla”

di Maria Elena Perrero
Pubblicato il 19 marzo 2018 11:26 | Ultimo aggiornamento: 19 marzo 2018 11:26
Piero Angela rende omaggio alla moglie: "Ha sacrificato la carriera per me"

Piero Angela

MILANO – “Mia moglie ha sacrificato la sua carriera per me. Senza di lei non avrei potuto fare quello che ho fatto”. A dirlo pubblicamente è Piero Angela, probabilmente il più noto divulgatore scientifico d’Italia.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Intervenendo all’evento Libri Come – Festa del libro e della letteratura che si è tenuto all’Auditorium Parco della Musica di Roma, il giornalista, scrittore e conduttore televisivo ha voluto rendere omaggio alla moglie, raccontando pubblicamente quanto le debba: “E’ stata una santa. Con lei c’è stato il colpo di fulmine”, ha raccontato. “Lei era una danzatrice della Scala e stava entrando in una carriera che le stesse insegnanti le avevano detto sarebbe stata una grande carriera. E io allora ero partita per Parigi. E lei ha fatto una scelta che è stata una scelta perenne di sacrificio: abbandonare tutto e venire con me a Parigi. Poi sono nati presto i figli e quindi la carriera è finita”.

La carriera di lei è finita per far fiorire quella di lui. “Oggi non si fa più”, chiosa Angela. E si potrebbe aggiungere: forse perché se un tempo la donna rinunciava alla carriera per favorire quella del marito o semplicemente per badare a casa, figli e genitori vedeva questo “sacrificio” (così lo chiama Angela) riconosciuto, mentre oggi non è più così, come insegnano le più recenti sentenze.

“Io ho avuto da lei la possibilità di fare delle cose che da solo non avrei potuto fare”, ha chiosato il signore di Quark e Superquark. Quanti altri uomini, non solo di grande successo, dovrebbero dire lo stesso?