Poliziotti finti runner bloccano ricercato in spiaggia. Finiscono sotto accusa per il placcaggio VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 Agosto 2020 12:36 | Ultimo aggiornamento: 25 Agosto 2020 12:43
Poliziotti finti runner bloccano ricercato in spiaggia. Finiscono sotto accusa per il placcaggio VIDEO

Poliziotti finti runner bloccano ricercato in spiaggia. Finiscono sotto accusa per il placcaggio

Poliziotti finti runner bloccano il ricercato sulla spiaggia. Gli agenti finiscono sotto accusa per il placcaggio.

Due poliziotti finti runner, in borghese, sono riusciti a cogliere di sorpresa uno dei più noti ricercato in Australia.

Peter Foster, 57 anni, accusato di numerose truffe e riciclaggio si trovata sulla spiaggia di Four Mile Beach, a Port Douglas, quando è stato letteralmente placcato da due agenti.

L’uomo stava portando a spasso i suoi cani, quando i due poliziotti sono giunti di corsa e lo hanno buttato a terra, schiacciandolo sulla sabbia per ammanettarlo. Tutto con tanto di telecamere al seguito ad immortalare la scena.

L’operazione da film è finita però sotto accusa, perché giudicata spropositata rispetto al pericolo effettivo di fuga dell’uomo. 

Sarebbe bastato dichiarare l’arresto, senza placcaggio a terra. Per questo i due agenti sono finiti ora sotto inchiesta.