Video

YOUTUBE Porto Empedocle, 5 scafisti tunisini identificati da un video e fermati

Porto Empedocle, 5 scafisti tunisini identificati da un video e fermati

Porto Empedocle, 5 scafisti tunisini identificati da un video e fermati

RAGUSA – Una migrante ha filmato gli scafisti che l’hanno portata in Italia e ha consegnato il video alla polizia, che ha identificato e fermato 5 tunisini del gruppo di 121 migranti che il 15 settembre sono stati soccorsi nel anale di Sicilia. I tunisni sono stati portati prima a Porto Empedocle e poi all’hotspot di Pozzallo, in provincia di Ragusa.

I fermati, tutti tunisini, sono Imad Amri, 29 anni; Kais Siidi, 30 anni, Saber Saad 38 anni; Faouzi Sghaier, 27 anni e Mohammed Dalhoum, 32 anni. I migranti erano partiti dalla Tunisia facendo rotta sulle coste di Agrigento ma sono stati intercettati prima da un pattugliatore della Guardia di finanza.

A bordo erano tutti tunisini e avevano pagato per la traversata circa duemila euro ciascuno ai cinque connazionali fermati dalla polizia. Gli investigatori hanno trovato in uno dei telefoni cellulari in uso a una donna, un video che riprendeva il capitano e l’equipaggio intenti a ridere a scherzare tra loro in cabina di comando. Inizialmente reticenti, davanti al video i migranti hanno finito per descrivere nel dettaglio il ruolo di ogni membro dell’equipaggio. Gli scafisti sono stati rinchiusi nel carcere di Ragusa.

(Video da YouTube)

To Top