Putin avvocato di Berlusconi: “Se gay non lo toccavano, ma ama le donne” (video)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 settembre 2013 16:48 | Ultimo aggiornamento: 20 settembre 2013 12:22
Putin avvocato di Berlusconi: "Se gay non lo toccavano, ma ama le donne"

Vladimir Putin e Silvio Berlusconi (Foto Lapresse)

MOSCA – Vladimir Putin avvocato di Silvio Berlusconi: “E’ sotto processo perché ama le donne. Se fosse stato gay nessuno lo avrebbe toccato. Il presidente russo, e amico da anni dell’ex presidente del Consiglio italiano, lo ha detto durante il Valdai Club, forum di dibattito internazionale organizzato dall’agenzia russa Ria Novosti.

“Berlusconi scherza sempre sul fatto che gli piacciono le donne, ha spiegato Putin. Se fosse stato gay nessuno gli avrebbe torto un capello”.  Una frase a dir poco provocatoria, se si pensa che proprio Putin è al centro di critiche internazionali per la legge contro “la propaganda dell’omosessualità” che di fatto impedisce ai gay di dichiararsi tali.

Il siparietto è nato durante uno scambio di battute tra il leader del Cremlino e Romano Prodi, seduti l’uno accanto all’altro durante il confronto finale tra Putin e gli esperti del club di Valdai. ”Stimo molto Prodi, come stimo Berlusconi”, ha detto il presidente russo, inducendo l’ex premier ed ex presidente della Commissione europea (che dopo la battuta di Putin, come si vede nel filmato, ha riso molto) a schermirsi alzando le mani e pronunciando un ”well, well” quasi a prendere le distanze. ”Sì, so che tra voi non ci sono buoni rapporti, ma Berlusconi è sotto processo perché vive con le donne, se fosse un gay nessuno lo avrebbe toccato con un dito”, ha affondato il leader del Cremlino, facendo inarcare le sopracciglia a Prodi.