Il rapper di colore Glo Mula aggredito da una ragazza che gli tira un cucciolo (e lui lo adotta) VIDEO

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 14 Ottobre 2020 12:49 | Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre 2020 12:49
Il rapper di colore Glo Mula aggredito da una ragazza che gli tira un cucciolo ( lui lo adotta) VIDEO

Il rapper di colore Glo Mula aggredito da una ragazza che gli tira un cucciolo (e lui lo adotta) (da VIDEO YouTube)

Glo Mula, rapper afroamericano di Chicago, è stato aggredito da una ragazza che gli ha tirato addosso un cucciolo. Lui lo ha adottato.

Il rapper afroamericano di Chicago Glo Mula è stato protagonista di una vicenda surreale, una ragazza lo ha aggredito lanciandogli contro un cucciolo.

A quel punto Glo Mula ha deciso di non restituirglielo e lo ha adottato. Ma andiamo con ordine. 

Il rapper si trovava in macchina in una tranquilla via di Chicago, forse stava aspettando qualcuno fuori da un centro commerciale.

Una ragazza lo ha riconosciuto e lo ha avvicinato. Non voleva un autografo, aveva intenzioni tutt’altro che pacifiche…

Infatti questa ragazza bionda, probabilmente sotto effetto di stupefacenti o alcol, ha iniziato ad aggredirlo. 

La ragazza non era sola ma aveva in braccio il suo splendido cucciolo. Solo che questo cane non era portato a spasso con amore ma come se fosse un peso. 

Infatti la ragazza bionda lo teneva senza dolcezza, come se fosse un peso da alzare in palestra. 

Dopo una accesa discussione con il rapper, la ragazza ha perso la calma e gli ha lanciato addosso addirittura il suo cane. Come se si fosse liberata finalmente di questo ‘peso’. 

Il rapper ha subito soccorso il cucciolo, non lo ha restituito alla padrona violenta, e ha deciso di adottarlo. 

Glo Mula non si è limitato a questo. Ha anche avviato una raccolta fondi su internet per ottenere i soldi necessari alle cure del cucciolo. 

In poche ore, ha raccolto già settemila dollari. Il filmato è diventato virale sia per la popolarità del rapper che per la giusta causa di scagliarsi contro i maltrattamenti sugli animali (video YouTube).