YOUTUBE Rinchiuso 42 ore consecutive in cella: suona allarme anticendio e assale secondino

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 gennaio 2018 16:22 | Ultimo aggiornamento: 10 gennaio 2018 16:24
assale-secondino-cella

Rinchiuso 42 ore consecutive in cella: suona allarme anticendio e assale secondino

LONDRA – Il 25enne Reece Bayliss ha assalito alcuni secondini all’interno del carcere HMP Humber che si trova nello Yorkshire inglese. Il ragazzo era stato rinchiuso 42 ore consecutive in cella da cui non era mai uscito e per questa ragione ha assalito un secondino con un manganello fatto in casa azione che è costata, alla guardia, un mese di stop dal lavoro.

Poi ha aggredito altri due agenti spruzzando contro di loro un liquido fatto mischiando peperoncino ed acqua. Incarcerato nel 2016 e condannato a tre anni e quattro mesi per rapina ed altri reati, Bayliss ha iniziato la sua “protesta” azionando l’allarme antincendio della prigione. Per far ciò ha rotto il vetro e causato un danno da cento sterline. Si è poi arrampicato sulla ringhiera della rete di sicurezza armato di un bidone di rifiuti pieno di oggetti presi in cella, usando un lenzuolo.

Contro di lui si è scagliato un agente che è stato colpito con un manganello fatto in casa. Malgrado i colpi però, l’agente ha fermato la rivolta. Bayliss non ha saputo fornire una risposta adeguata di quanto accaduto ed ha soltanto dichiarato di averlo fatto per frustrazione. Ora dovrà scontare altri sei mesi di carcere dopo essere stato condannato per tre anni,  nel 2016, dopo aver fatto irruzione in un ristorante a Leicester in cui era un cliente abituale. Qui, sotto l’effetto di droghe e alcol, aveva minacciato di uccidere i proprietari.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other