Benigni: “Monti finirebbe in Purgatorio a riparare l’inferno che abbiamo creato”

Pubblicato il 27 Giugno 2012 17:58 | Ultimo aggiornamento: 27 Giugno 2012 18:10

FIRENZE – All’ultima puntata di Ballarò di martedì 26 giugno, va in onda un’intervista a Roberto Benigni.

Il comico è a Firenze per preparare il suo spettacolo “TuttoDante” che inizierà il prossimo 20 luglio in piazza Santa Croce. In quali gironi collocherebbe i politici italiani Dante, chiede la giornalista di Ballarò? Mario Monti per Benigni “potrebbe stare in Purgatorio a riparare l’inferno che abbiamo creato”. La Fornero invece deve “tenere i conti di quante persone sono nell’inferno”.

Bersani lo vedrebbe “nella Cornice dell’Eden” mentre per Alfano chiede una domanda di riserva.

Il comico toscano ne ha anche per la Merkel: “Se l’avesse conosciuta Dante ne avrebbe fatta una punizione ‘spaventevole’ dell’inferno. Un girone dove i peccatori vengono costretti a subire una sua manovra finanziaria”.

Poi tocca all’invasione dei “comici nella politica”: “Se vince Grillo minimo mi farà ministro degli Esteri, almeno per la categoria”. Infine, al termine dell’intervista, Benigni comunica scherzosamente: “A voi non ve lo hanno ancora comunicato, ma il prossimo Cda cancellerà Ballarò”.