Romeno pestato davanti ai carabinieri: il caso finisce in Parlamento

Pubblicato il 15 Novembre 2010 15:28 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2010 15:29

L’autista di un carro attrezzi lo ha pestato sotto gli occhi dei carabinieri che non sono intervenuti. E’ successo un mese fa a Fabrica di Roma, cittadina a pochi chilometri dalla Capitale. Mihai M., romeno di 62 anni, è l’aggredito: oggi sono attesi i primi atti d’indagine.

L’uomo, si è sentito vittima di “discriminazione in quanto romeno” ed ha presentato denuncia alla Procura di Viterbo tramite l’avvocato Giancarlo Germani, consegnando al magistrato anche un video di 5 minuti che documenta il pestaggio visibile qui di seguito attraverso il servizio realizzato dal Tg3.

“È stata un’aggressione fulminea, durata 5-10 secondi, i carabinieri non hanno avuto modo di intervenire anche perché stavano facendo il verbale per il precedente intervento. E comunque a noi non è arrivata alcuna denuncia da parte del cittadino romeno”  ha detto il comandante provinciale di Viterbo, Gianluca Dell’Agnello.

La lite era iniziata per un divieto di sosta. Il deputato Guido Melis, presidente del Gruppo interparlamentare di amicizia Italia-Romania, ha annunciato un’interrogazione urgente ai ministri della Difesa e dell’Interno “per fare chiarezza”: