Russia, gay pestati e violentati: il video denuncia di Human Rights Watch

di Maria Elena Perrero
Pubblicato il 5 febbraio 2014 0:06 | Ultimo aggiornamento: 5 febbraio 2014 0:07
Russia, gay pestati e violentati: il video denuncia di Human Rights Watch

Russia, gay pestati e violentati: il video denuncia di Human Rights Watch

MOSCA – A tre giorni dall’inaugurazione dei Giochi Olimpici Invernali di Sochi, in Russia, l’organizzazione non governativa Human Rights Watch ha postato su YouTube un video in cui si vedono alcune violenze a cui vengono sottoposti i gay nella Federazione di Vladimir Putin. 

Attivisti LGBT (Lesbiche, gay, bisessuali e transessuali) pestati a sangue dalla polizia, giovani omosessuali sodomizzati e filmati, per poi essere nuovamente umiliati quando i video delle violenze appaiono in rete.

E’ la deriva che sta prendendo la Russia, spinta dalla nuova legge contro la propaganda omosessuale tra i minori varata da Putin quest’estate e dalla repressione nei confronti di tutte le coppie che non siano uomo-donna dalla nascita. Una deriva omofoba che solo alcuni leader internazionali hanno osato criticare. Italiani esclusi.