SAG Awards 2020, tra Jennifer Aniston e Brad Pitt baci e abbracci. E i fan tornano a sperare

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 Gennaio 2020 12:14 | Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio 2020 12:42
SAG 2020, tra Jennifer Aniston e Brad Pitt baci e abbracci. E i fan tornano a sperare

Brad Pitt mentre assiste al discorso di Jennifer Aniston ai SAG 2020

LOS ANGELES – Occhi puntati su Jennifer Aniston e Brad Pitt ai SAG Awards 2020 (Screen Actors Guild Awards), i premi del sindacato attori che sono stati consegnati domenica 29 gennaio a Los Angeles e che sono considerati, insieme ai Golden Globe, la “anticamera degli Oscar”, 

I due attori hanno vinto entrambi il premio, lui per la sua performance come non protagonista in “C’era una volta a… Hollywood” di Quentin Tarantino, film che gli ha già fatto guadagnare anche il Golden Globe, e lei come migliore attrice in una serie drammatica per “The Morning Show”.

Ma a far sperare i fan di entrambi sono stati i baci, gli abbracci e i sorrisi che i due ex coniugi si sono scambiati. Non solo: quando Aniston è salita sul palco a ricevere il premio Pitt, che era ormai dietro le quinte, ha posticipato la sua conferenza stampa per sentire il suo discorso. La scena è stata ripresa e rilanciata sul web, per la gioia dei fan della ex coppia, che sperano in un ritorno di fiamma dopo che i due sono rimasti entrambi single con l’addio di Angelina Jolie e Justin Theroux. 

SAG 2020, gli altri premi

Sono stati assegnati domenica i Screen Actors Guild Awards, i premi dati dall’omonimo sindacato, che dal 1933 si occupa dei diritti degli attori di Hollywood.

Sei le categorie dei SAG per quanto riguarda il cinema, nove per quanto riguarda la televisione e un premio alla carriera. L’edizione 2020, la 26esima, è stata vinta come miglior attore protagonista da Joaquin Phoenix per la sua interpretazione di uno dei cattivi per eccellenza della storia del cinema, ovvero “Joker”, un premio che puzza di apripista verso gli Oscar. Migliore attrice protagonista Renée Zellweger per il suo ruolo in “Judy”, che racconta l’ultimo periodo della vita della grande attrice e cantante Judy Garland.

Migliore attrice non protagonista Laura Dern, grazie al suo lavoro nel film targato Netflix “Storia di un matrimonio”. Premio come miglior cast che va al film “Parasite”, mentre quello come migliori controfigure al cast di “Avengers: Endgame”.

Passando ai premi per i lavori andati direttamente in tv: bilancio in positivo per “Fosse/Verdon” che porta a casa i premi per migliore attore e migliore attrice che vanno rispettivamente a Sam Rockwell e Michelle Williams. Grande successo anche per “Il Trono di Spade”, la serie cult fantasy si aggiudica il premio come miglior attore protagonista di una serie drammatica, Peter Dinklage, e quello per le migliori controfigure. La serie con il miglior cast è “The Crown”. 

Miglior attore in una serie commedia va a Tony Shalhoub per “La fantastica signora Maisel”, vince il premio declinato al femminile Phoebe Waller-Bridge per “Fleabag”. Il SAG Award alla carriera va invece a Robert De Niro, quest’anno in sala e sugli schermi Netflix con “The Irishman” dove torna a lavorare con Martin Scorsese. (Fonti: Agi, Youtube)

 

In questo articolo parliamo anche di: