Salvini canta Albachiara da Costanzo. Il finto Vasco si indigna: “Non voglio quel fascista”. Ma era un fake

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 novembre 2018 10:19 | Ultimo aggiornamento: 15 novembre 2018 10:21
Salvini canta Albachiara da Costanzo. Il finto Vasco si indigna: "Non voglio quel fascista". Ma era un fake

Salvini canta Albachiara da Costanzo. Il finto Vasco si indigna: “Non voglio quel fascista”. Ma era un fake

MODENA – Matteo Salvini canta Albachiara e un finto Vasco Rossi protesta. E’ accaduto mercoledì sera durante le registrazioni del Maurizio Costanzo Show, dove il vicepremier e ministro dell’Interno era ospite. Salvini confessa la sua passione per il rocker di Zocca: “E’ il mio cantante preferito – dice – andrò al suo concerto a Milano”, e poi attacca a cantare su invito del conduttore. 

A stretto giro arriva la reazione durissima da una falsa mail della portavoce di Vasco, Tania Sachs. “Sono sbalordito e molto incazzato – scrive il finto Blasco – che un fascista come Salvini si sia messo cantare la mia Albachiara. Non credo che sia molto adatta al massimo rappresentante di quello che vedo come uno Stato di polizia. La prossima volta – aggiunge caustico- che canti pezzi dei fascisti rock Legittima Offesa e Gesta Bellica”.

Ma era tutto un fake. Poco dopo è la stessa agenzia Ansa che smentisce: la falsa mail firmata Tania Sachs è stata trasmessa per errore e inviata da un indirizzo diverso da quello della portavoce del cantante, con l’aggiunta di un indirizzo Twitter. 

Del resto che Salvini fosse un fan di Vasco era cosa arcinota. Lo scorso anno era stato visto ad un suo concerto, in compagnia dell’allora compagna Elisa Isoardi. Di occasioni per protestare, il vero Vasco, ne ha già avute tante.