Salvini al venditore ambulante: “Non ho nulla da comprare. E che c***o” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 gennaio 2019 9:32 | Ultimo aggiornamento: 8 gennaio 2019 9:34
Salvini al venditore ambulante: "Non ho nulla da comprare. E che c***o"

Salvini al venditore ambulante: “Non ho nulla da comprare. E che c***o”

ROMA – “Non ho nulla da comprare… e che cazzo!”. Così il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha risposto a un venditore ambulante che lo aveva raggiunto in mezzo al bagno di folla a Teramo. La scena poco edificante è stata immortalata sabato 5 gennaio, quando il vicepremier era impegnato per il suo tour elettorale in vista delle regionali in Abruzzo.

Ad accogliere calorosamente Salvini c’erano centinaia di sostenitori in coda per strappargli un selfie. Tra loro è spuntato un ragazzo extracomunitario che gli ha chiesto di comprare qualcosa: “Aiutami”, gli ha detto. Ma la risposta di Salvini è impietosa: “Non compro niente, tu qui non ci puoi stare adesso”. Poi il ragazzo di colore è stato allontanato dalla sua scorta. Pochi secondi dopo, Salvini commenta: “E che ca…! Gli accendini abusivi… adesso, va bene tutto…”.

La visita del leader della Lega è poi proseguita a L’Aquila. con nuovi episodi controversi. Qui Salvini è stato accolto da un gruppo di contestatori che intonavano cori contro di lui. Il clima era particolarmente acceso e il sindaco della città, Pierluigi Biondi, al riparo di un cordone di poliziotti, si è messo anche lui a battibeccare con i contestatori. Nello specifico Biondi non ha gradito le accuse contro la gestione della città ed è passato al contrattacco spintonando il suo accusatore.

Il portavoce del sindaco e alcuni poliziotti hanno provato poi a trattenerlo e la cosa sembrava finita, se non fosse che Biondi è tornato all’attacco del manifestante, tutto sotto l’occhio di telecamere e cellulari che hanno ripreso in diretta la quasi rissa.

(Video da Facebook)