San Donato Milanese, bus incendiato dall’autista: la fuga dei ragazzini VIDEO

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 20 marzo 2019 17:39 | Ultimo aggiornamento: 20 marzo 2019 17:39
Bus incendiato a San Donato Milanese: la fuga dei ragazzini VIDEO

San Donato Milanese, bus incendiato dall’autista: la fuga dei ragazzini VIDEO

di Veronica Nicosia

MILANO – Ha sequestrato 51 ragazzini delle scuole medie e poi ha dato fuoco al bus a San Donato Milanese. In un video i bambini in fuga dal sequestratore gridano “scappate” mentre si allontanano dal mezzo, che è stato fermato dai carabinieri.  

Il video ripreso dagli automobilisti che hanno assistito alla scena è stato pubblicato su Facebook il 20 marzo. Nel video si vede il bus rallentare e i ragazzini che riescono a fuggire dal mezzo dopo essere stati tenuti in ostaggio per 40 minuti da Ousseynou Sy, l’autista 47enne italiano di origini senegalesi.

L’uomo, che ha precedenti per guida in stato di ebbrezza e molestie sessuali su un minore risalenti al 2007 e al 2011, era il regolare conducente del mezzo di Autoguidovie partito da Crema e che avrebbe dovuto accompagnare gli studenti dalla palestra a scuola per un normale spostamento. A un certo punto ha iniziato a urlare frasi sconnesse, ha dirottato il mezzo minacciando i ragazzini e ha iniziato a versare benzina all’interno.

A lanciare l’allarme è stato uno dei tre accompagnatori a bordo: “Aiuto, dice che vuole fare una strage, che vuole andare a Linate e bruciare tutto”. Durante la telefonata l’operatore del 112 gli ha consigliato di far abbassare tutti per limitare i danni in caso di incidente e l’uomo al cellulare ha risposto “sono tutti legati”, riferendosi alle cinture di sicurezza. 

L’autista del mezzo ha sequestrato i ragazzini della scuola media di Crema, fortunatamente tutti salvi, e aveva dichiarato di volersi uccidere per “fermare le morti nel Mediterraneo”. Intanto l’uomo è indagato per sequestro di persona, strage, incendio e resistenza a pubblico ufficiale. (Ansa e Facebook)