Sassari, Gavino Fadda: “Sono disabile e voglio un’assistente sessuale in Italia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 gennaio 2014 14:24 | Ultimo aggiornamento: 15 gennaio 2014 14:24
Sassari, disabile vuole andare in Germania: "Lì avrei un'assistente sessuale"

Sassari, disabile vuole andare in Germania: “Lì avrei un’assistente sessuale”

SASSARI – “Voglio andare a vivere in Germania, lì almeno avrei un’assistente sessuale”. Questo il provocatorio messaggio di un disabile di Sassari lanciato su Facebook. Gavino Fadda, 44 anni, un’intelligenza pronta e vivace in un corpo che non lo asseconda nella sua volontà per via della malattia ha frequentato a Osilo la scuola dell’obbligo, ottenendo anche brillanti risultati, ma poi, per obiettive difficoltà, ha abbandonato gli studi.

Il quotidiano La Nuova Sardegna spiega che Fadda ha scoperto da un video di YouTube la figura dell’assistente sessuale, video in cui una mamma ed un figlio disabile parlano in maniera libera, con grande garbo e sensibilità, dei problemi sessuali delle persone con handicap. Nel dibattito che subito ne è seguito su Facebook son stati vari gli interventi che, con altrettanta sensibilità, hanno parlato di consenso per la richiesta. Come dice il video, nei paesi nordici è riconosciuta la figura dell’assistente sessuale per chi ha una disabilità come la sua.

Il dibattito non è nuovo e su vari siti dei disabili vi son state richieste in tal senso. Anni fa in un sondaggio proposto ai navigatori da “Disabili.com”, la prima testata giornalistica interamente dedicata ai diversamente abili, sette disabili su dieci avevano risposto che “si rivolgerebbero ad un assistente sessuale”.risposto che “si rivolgerebbero ad un assistente sessuale”.

Il video di Seaability da YouTube: