Seattle, automobilista travolge manifestanti con l’auto e spara VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 Giugno 2020 11:12 | Ultimo aggiornamento: 8 Giugno 2020 14:01
seattle auto su folla

Seattle, automobilista travolge manifestanti con l’auto, poi scende e spara

ROMA – Una persona è stata ferita da un colpo d’arma da fuoco e una pistola è stata recuperata da un uomo che domenica sera, a Seattle, si è messo alla guida di un auto in mezzo alla folla che manifestava contro il razzismo e in memoria di George Floyd ucciso a Minneapolis da un agente di polizia.

L’uomo alla guida del veicolo è stato preso in custodia dalla polizia di Seattle, mentre la vittima, un maschio di 27 anni, è stato ricoverato in condizioni stabili in ospedale.

La vettura ha ignorato il corteo e si è lanciata sui presenti scatenando la rabbia dei manifestanti che hanno cercato di fermarla in tutti i modi con lancio di oggetti e transenne.

Impossibilitato a proseguire oltre, l’automobilista ha esploso alcuni colpi di pistola in direzione dei presenti ferendone almeno uno prima di scendere dalla vettura brandendo l’arma.

Quanto accaduto ha gettato ulteriore benzina sul fuoco della tensione che in questi giorni si sta riversando proprio nel quartiere Capitol Hill in cui è avvenuto il fatto.

Le proteste sono proseguite nella notte dopo che la Polizia ha emesso almeno due ordini di dispersione. “La folla lancia bottiglie, pietre, fuochi d’artificio e altri proiettili contro gli ufficiali”, ha detto la polizia di Seattle in un tweet.

Gli agenti hanno risposto con spray al pepe e palline esplosive.

E pensare che per stemperare la tensione, sindaco e capo della polizia locale poche ore prima avevano annunciato una moratoria di 30 giorni sull’uso di gas lacrimogeni per disperdere i manifestanti.

Ad alimentare le tensioni vi è inoltre l’atteggiamento di Trump che continua con le sue esternazioni e i suoi tweet. Uno degli ultimi è stato un commento legato al sorprendente boom dell’occupazione a maggio.

Trump, davanti alle telecamere ha detto: “Oggi è un grande giorno per George Floyd. Lui ci guarda dal paradiso e sta lodando l’economia americana”.

Parole che hanno scatenato l’ennesima bufera di critiche e l’ennesima ondata di indignazione, a cui Trump ha risposto: “Il mio piano contro il razzismo è un’economia forte”.

“Spregevole”, il lapidario commento del suo rivale nella corsa delle presidenziali, Joe Biden (fonte: Ansa, FanPage, YouTube).