Video

Silicon Valley, costi affitti in aumento. “Colpa dipendenti Google e Apple”

apple google protestaSAN FRANCISCO (STATI UNITI) – Alcuni manifestanti hanno bloccato un autobus con impiegati di Apple a San Francisco e un bus che portava impiegati di Google a Oakland.

Giganti del mondo hi-tech come Apple, Google e Facebook offrono navette gratuite ai propri dipendenti per portarli al lavoro. I manifestanti sono arrabbiati con le aziende hi-tech perché i dipendenti hanno fatto aumentare i costi delle abitazioni a San Francisco.

Gruppi d’inquilini estromessi dai loro appartamenti dai proprietari che hanno trovato chi pagava più di loro, in particolare dipendenti di Apple e di Google che non hanno problemi a sostenere affitti molto più alti, come spiega Business Insider, hanno bloccato un autobus con impiegati di Apple a San Francisco. I picchetti, autodefinitisi “Eviction Free San Francisco”, “Our Mission No Eviction”, “Causa Justa /Just Cause”, hanno presidiato la strada innalzando cartelli (a forma di segnaposto usato da Google per le mappe) e striscioni con la scritta “Evicted” (sfrattati).

Tra le ragioni della protesta c’è anche il fatto che i giganti del mondo hi-tech come Apple, Google e Facebook offrono navette gratuite ai propri dipendenti per portarli al lavoro dalle periferie ai quartieri generali delle varie società e i bus sostano alle fermate dei mezzi pubblici aumentando l’affollamento e la confusione nei pressi delle pensiline, rendendo difficile l’uso delle corriere cittadine.

La stessa cosa era accaduta a Oakland qualche settimana prima; qui nel mirino sono stati messi gli autobus con a bordo dipendenti di Google ai quali erano stati indirizzati slogan ancora più espliciti e cartelli con scritte del tipo: “TECHIES: Your World Is Not Welcome Here” e “Fuck off Google”; uno dei mezzi è uscito danneggiato dall’episodio giacché un manifestante ha distrutto il lunotto posteriore dell’autobus.

To Top