Siria. 60 tonnellate di esplosivo: in aria base militare, 10 morti (video)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Maggio 2014 13:06 | Ultimo aggiornamento: 16 Maggio 2014 13:06
Siria. 60 tonnellate di esplosivo: in aria base militare, 10 morti

(Foto Ansa)

DAMASCO (SIRIA) – Ribelli islamici siriani hanno fatto saltare in aria la base militare delle forze governative di Wadi Deif, nella provincia di Idlib, da un tunnel lungo 860 metri scavato fin sotto alla struttura imbottito con 60 tonnellate di esplosivo, provocando la morte di decine di militari e il ferimento di altre decine: lo fa sapere l’Osservatorio siriano per i diritti umani (Ondus), solitamente bene informato, e lo conferma la coalizione ribelle del Fronte islamico che ha rivendicato. Il Fronte islamico, una coalizione di gruppi armati jihadisti, in un video ha mostrato una enorme esplosione che manda frammenti e detriti a centinaia di metri di distanza.

Si tratta almeno del terzo attacco dei ribelli con questa tecnica: la scorsa settimana avevano attaccato da un tunnel di 50 metri, costato 50 giorni di lavoro di scavo, un posto di blocco, sempre in provincia di Idlib, uccidendo 30 militari. L’8 maggio avevano fatto saltare in aria l’hotel Carlton di Aleppo, nel nord, uccidendo 14 fra militari e miliziani che combattono per il regime del presidente Bashar al Assad.