Siria, i curdi lanciano pomodori contro i soldati statunitensi che si ritirano VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Ottobre 2019 9:45 | Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre 2019 9:45
Siria, la rivolta dei curdi contro i soldati americani

I curdi lanciano pomodori contro i soldati statunitensi che si ritirano VIDEO

ROMA – Pomodori contro i soldati americani che si ritirano dalla Siria. Alcuni curdi siriani hanno lanciato, o tentato di lanciare, pietre e pomodori contro dei blindati americani di passaggio per le strade della città curda di Qamishlo, al confine con la Turchia. Il video sta circolando in rete da qualche ora. “Fuck America, che ti è successo?” urla qualcuno.

Le truppe americane in questi giorrni si stanno ritirando dalla Siria dopo la decisione presa da Trump di lasciare la Siria.

Ritiro, quello americano, che è stato visto come un “tradimento” da parte dei curdi siriani. Curdi che negli ultimi anni avevano combattuto insieme agli occidentali contro lo Stato Islamico.

Qamishlo, città a maggioranza curda della Siria, secondo i patti stipulati tra il vicepresidente americano Mike Pence e il premier turco Erdogan, dovrebbe rientrare sotto il controllo dell’esercito di Ankara.

Sempre a Qamishlo, qualche giorno fa un convoglio militare statunitense era stato bloccato per qualche secondo da due persone che tenevano in mano dei cartelli con scritto: “Dite ai vostri bambini che i bambini dei curdi sono stati uccisi dai turchi e che voi non avete fatto niente per proteggerli”.

Fonte: YouTube, La Repubblica, Il Corriere della Sera.