SpaceX, oggi il secondo tentativo per la missione spaziale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Maggio 2020 18:58 | Ultimo aggiornamento: 31 Maggio 2020 8:01
SpaceX, oggi il secondo tentativo per la missione spaziale

SpaceX, oggi il secondo tentativo per la missione spaziale

ROMA – Oggi, sabato 30 maggio, secondo tentativo per il lancio in orbita della capsula Crew Dragon della SpaceX, che segna lo storico ritorno degli Usa nella corsa allo spazio, per la prima volta con una navicella costruita da privati.

Dopo la delusione di mercoledì a causa del maltempo, l’appuntamento, a Cape Canaveral, in Florida, è fissato per oggi alle 15:22, le 21:22 in Italia.

Ma “non è stata presa ancora una decisione finale”, ha avverto l’amministratore della Nasa, Jim Bridenstine: tutto dipenderà dal meteo. Nel caso si tenterà di nuovo domani alle le 15:00 locali, le 21 in Italia.

Oggi quindi, nuovo tentativo di decollo della missione Demo-2. A nove anni dalla fine del programma Shuttle, gli Stati Uniti tornano a inviare astronauti nello spazio.

Si tratta di un evento storico anche per il coinvolgimento di una compagnia privata, la Space X del visionario Elon Musk, che sogna di portare l’uomo su Marte. Ed è nel cosmo che Trump vuole affermare la leadership americana su Russia e Cina, un progetto di cui fa parte anche la creazione delle forze armate spaziali

La missione Demo-2 rappresenta il primo trasporto di astronauti in orbita dal suolo americano dall’ultimo shuttle verso la Luna. Iconica anche la rampa di lancio, la 39A, la stessa dalla quale parti’ l’Apollo 11. A bordo due veterani della Nasa, Bob Behnken, 49 anni, e Doug Hurley, 53 anni.

Amici per la pelle, due carriere parallele e due mogli astronaute, Behnken e Hurley sono entrambi ex piloti dei Marine con il grado di colonnello. Sono stati selezionati dalla Nasa nella stessa classe di astronauti (quella del 2000) dove hanno conosciuto le loro mogli.

Sono entrambi già stati nello spazio due volte ed hanno entrambi un figlio maschio. Hurley è stato testimone di nozze di Behnken. La coppia pronta ad inaugurare la nuova era dell’esplorazione spaziale scherza spesso sul fatto che la Nasa si sia preoccupata di selezionare per loro anche le mogli. Chi li conosce sostiene che sono legati da un’amicizia fraterna.

La peggiore abitudine di Doug? “Ha un senso dell’igiene più spiccato del mio”, ironizza Behnken in un video promozionale della Nasa.

Il loro lancio sarà il primo dal suo americano da quando è andato in pensione il programma dello shuttle nel 2011. È la prima volta che vengono lanciati in orbita insieme.

Behnken è stato sullo shuttle due volte, nel 2008 e nel 2010, trascorrendo oltre 708 ore in orbita e compiendo 6 passeggiate spaziali. Anche Hurley ha alle spalle due missioni, compresa quella finale dello shuttle a bordo dell’ Atlantis, decollata l’8 luglio del 2011. Behnken è originario del Missouri e Hurley è di New York. Risiedono entrambi a Houston, in Texas.  

I due astronauti non indosseranno la tradizionale tuta arancione dello shuttle ma una mise bianca con fregi grigio scuro che ricorda gli stormtrooper di Star Wars, targata Space X e disegnata dallo scultore e costumista di Hollywood Jose Fernandez che ha firmato gli outfit di supereroi del grande schermo come Batman. (fonte AGI)