Spagna, deputato popolare: “Cinque mila euro al mese? Non mi bastano”. E scoppia la bufera

Pubblicato il 27 agosto 2012 23:17 | Ultimo aggiornamento: 27 agosto 2012 23:25

MADRID – Guadagna oltre 5.100 euro e assicura di “passarsela male” per arrivare a fine mese. Non si placa la polemica sollevata in Spagna dalle dichiarazioni del parlamentare conservatore del Partido Popular e consigliere regionale in Galizia, Guillermo Collarte.

In un’intervista pubblicata domenica 26 agosto dal quotidiano La Voz de Galizia, Collarte si è lamentato di “passare momenti difficili”, non riuscendo a far quadrare i conti. In un paese con 5,7 milioni di disoccupati, in cui molte famiglie senza nessun sussidio vivono con gli aiuti statali di 400 euro al mese, le dichiarazioni di Collarte hanno suscitato un’ondata di indignazione, che si è riversata nelle reti sociali. “Poveretto, che pena”, i commenti su Twitter dove l’hash tag #verguenza (vergogna) è ‘trendic topic’, cioè uno degli argomenti più trattati.

Il PP ha dovuto chiedere scusa a nome del deputato, che a sua volta ha tentato di rettificare, buttando nuova legna sul fuoco: “Guadagnavo 12mila euro al mese e la mia famiglia deve adattarsi alla nuova situazione economica”, ha spiegato Collarte in un’intervista radiofonica.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other