Sparatoria Dayton, il momento in cui la polizia uccide il killer VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Agosto 2019 14:12 | Ultimo aggiornamento: 5 Agosto 2019 14:12
La polizia americana dopo la sparatoria a Dayton

La polizia americana dopo la sparatoria a Dayton (foto Ansa)

ROMA – Nella notte tra sabato e domenica 4 agosto nove persone sono morte e sedici sono state ferite in una sparatoria a Dayton, in Ohio, Stati Uniti. Morto anche l’aggressore. Quella di domenica è la seconda strage in due giorni, dopo quella di sabato a El Paso, in Texas, dove un ragazzo di 21 anni ha sparato e ucciso 20 persone in un supermercato.

La dinamica. La polizia ha detto che un uomo ha cominciato a sparare contro le persone in strada e che i primi agenti sono intervenuti pochi minuti dopo. L’assalitore è stato colpito e ucciso dagli agenti di polizia.

L’autore della sparatoria è stato identificato nel 24enne Connors Betts.

“Fortunatamente – ha spiegato Matt Carper della polizia della cittadina dell’Ohio – avevamo più agenti nelle immediate vicinanze quando sono iniziati gli spari e siamo subito intervenuti. È un incidente tragico e stiamo facendo tutto il possibile per cercare di identificare le motivazioni di chi ha sparato. Sono stati sentiti molti testimoni per capire se oltre all’aggressore ucciso sia coinvolto qualcun’altro”.

Tra le vittime della sparatoria di Dayton, in Ohio, c’è anche Megan Betts, la sorella del killer ucciso dalla polizia. 

Fonte: Ansa, YouTube.

Nel video il momento in cui la polizia uccide il killer.

Attenzione: il video è sconsigliato ad un pubblico sensibile.