Sri Lanka, la chiesa di Sant’Antonio subito dopo l’attentato VIDEO

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 21 Aprile 2019 14:57 | Ultimo aggiornamento: 22 Aprile 2019 8:28
Sri Lanka, la chiesa di Sant'Antonio a Colombo subito dopo l'attentato VIDEO

Sri Lanka, la chiesa di Sant’Antonio subito dopo l’attentato VIDEO

ROMA – Ecco le immagini della chiesa di Sant’Antonio, a Colombo (capitale dello Sri Lanka) che è stata teatro oggi di una delle esplosioni che hanno colpito il Paese asiatico. Nel filmato si vedono le persone ancora vive che fuggono subito dopo il crollo di parte della parete e del soffitto del santuario.

Nella strage di Pasqua sei esplosioni simultanee hanno colpito tre chiese e tre hotel del paese, frequentati anche da turisti stranieri. Tra le vittime ci sono americani, britannici e olandesi.

Dopo qualche ora un’altra esplosione, la settima, è avvenuta a Dehiwala, un sobborgo alla periferia della capitale Colombo. Anche in questo caso ci sono stati due morti. A stretto giro è anche arrivata l’ottava esplosione avvenuta a Dematagoda, un sobborgo della capitale Colombo. Stavolta però senza morti.

Un funzionario afferma che le esplosioni hanno causato molteplici vittime tra i fedeli e gli ospiti degli alberghi. Le forze di sicurezza sospettano che due delle esplosioni in chiesa siano state causate da attentatori suicidi. Una delle chiese colpite, il santuario di Sant’Antonio, e i tre alberghi sono a Colombo e frequentati da turisti stranieri.

I tre hotel colpiti dalle esplosioni sono lo Shangri-La, il Kingsbury Hotel e il Cinnamon Grand. Le altre due chiese si trovano una a Negombo, città a maggioranza cattolica a nord della capitale, e l’altra nella città orientale di Batticaloa.