Tendopoli Reggio Calabria: troupe La7 aggredita a colpi di martello

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 gennaio 2018 14:51 | Ultimo aggiornamento: 31 gennaio 2018 14:51
Tendopoli Reggio Calabria: troupe La7 aggredita a colpi di martello

Tendopoli Reggio Calabria: troupe La7 aggredita a colpi di martello

SAN FERDINANDO (REGGIO CALABRIA) – Una troupe della trasmissione “L’aria che tira” di La7 è stata aggredita mentre stava effettuando delle riprese all’interno della vecchia tendopoli di San Ferdinando (a Reggio Calabria) dove, nella notte tra venerdì e sabato scorsi, è divampato un incendio che ha provocato la morte di una donna e la distruzione di 200 baracche.

Mentre il cineoperatore Francesco Cufari stava effettuando le riprese, un uomo che era intento a ricostruire una baracca andata distrutta, si è avvicinato brandendo un martello. La giornalista Donatella Trunfio ha fatto in tempo a spingerlo prima che sferrasse un colpo, ma poi l’uomo si è rialzato ed ha preso con violenza la mano della giornalista rompendole un dito. I due hanno subito chiamato la polizia.

“Eravamo qui – ha detto Donatella Trunfio – per fare il nostro lavoro e documentare le condizioni di vita dei migranti quando siamo stati aggrediti da questo soggetto”.