Terremoto Iran, il più forte degli ultimi 40 anni

Pubblicato il 16 Aprile 2013 16:13 | Ultimo aggiornamento: 16 Aprile 2013 17:41

Terremoto in Iran, gente in strada in Pakistan

TEHERAN – Una scossa di terremoto devastante, la più violenta degli ultimi 40 anni nell’area. La terra ha tremato in Iran vicino alla città di Khash, al confine tra Iran e Pakistan. Ma la violenza del sisma è stata tale che la terra ha tremato fino all’India,   da New Delhi aDubai, dove i grattacieli sono stati evacuati.

Il terremoto, di magnitudo 7.8,  è avvenuto alla profondita’ di 80 chilometri. Le stime aggiornate fornite dalle agenzie internazionali spiegano quindi come mai il sisma sia stato avvertito a distanze molto grandi.    ”E’ stato un terremoto indubbiamente violento”, ha osservato il funzionario di sala sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), commentando i dati internazionali.

Sempre dalle prime analisi emerge che il terremoto è avvenuto all’interno della placca Eurasiatica e non al confine fra le placche, come si riteneva inizialmente. E’ singolare, in questa zona, anche il movimento che ha generato il terremoto: mentre la maggior parte dei terremoti che colpiscono l’area al confine tra Iran e Pakistan è di tipo compressivo, in questo caso il meccanismo che ha scatenato il terremoto e’ stato di tipo estensivo. ”E’ presto – ha detto Michelini – per avere ulteriori elementi. I dati a disposizione dei sismologi sono attualmente oggetto di dibattiti e studi”.

Resta, però, la devastazione. La città di Hiduch, centro di 1000 abitanti  nel sudest dell’Iran “è stata interamente distrutta”, mentre arrivano le segnalazioni delle prime vittime anche in Pakistan.

I precedenti. Solo una settimana fa un terremoto di magnitudo 6,1 aveva colpito la provincia di Bushehr causando almeno 39 morti e circa 850 feriti secondo il bilancio della Fars. Anche secondo l’Aiea, l’agenzia atomica internazionale, il sisma però non aveva provocato alcun danno all’unica centrale atomica iraniana, quella che sorge nell’area.

L’Iran e’ un paese fortemente sismico: già nell’agosto scorso vi era stato un terremoto con 306 morti e circa 4.500 feriti a Tabriz, nel nordovest. Il sisma che nel dicembre 2003 colpì l’antica città di Bam, con le sue case di fango, causo’ 31 mila morti e ancor piu’ tragico fu il terremoto del giugno 1990, ancora una volta nel nord-ovest, che fece circa 37 mila vittime e piu’ di 100 mila feriti nelle province di Gilan e Zanjan.